Imposta di registro all’1% per l’atto di messa in comunione

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Fondo nuove competenze: risorse esaurite dal 13 maggio 2021
16 Giugno 2021
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Premi di produttività: contratti depositati aggiornato al 15 giugno 2021
16 Giugno 2021
News Fisco - Studio Venturin Padova

Anche l'atto di messa in comunione, avendo effetti pari, ma di direzione opposta a quelli del contratto di divisione, derivando dal costituirsi, a mezzo della stessa, una comunione con quote soggettive speculari a quelle proprie dei beni preposseduti, ha natura dichiarativa. Lo ha evidenziato l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 413 del 16 giugno 2021, con cui ha specificato che quanto al trattamento fiscale, si ha quindi l’applicazione dell'imposta di registro nella misura del 1 per cento, ai sensi dell'articolo 3 della Tariffa, Parte Prima, allegata al TUR.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti