Il superbonus 110% spetta solo in presenza di redditi imponibili: una tesi che non convince

News Fisco - Studio Venturin Padova
Professionisti, accertamenti bancari: non sono sinonimo di reddito occulto i prelevamenti e gli accrediti di liberalità
21 Ottobre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
“L’Italia riparte dal lavoro”. Con Wolters Kluwer (sempre) al fianco dei Consulenti del lavoro
22 Ottobre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Il superbonus 110% si presta alle più svariate interpretazioni. Da ultimo, nella risposta a interpello n. 486 del 2020, l’Agenzia delle Entrate ha ribadito che, per fruire del beneficio fiscale, è necessario possedere redditi “imponibili”. L’interpretazione, però, non convince: in base al decreto Rilancio, la detrazione spetta per il solo fatto di avere sostenuto le spese agevolate, a nulla rilevando la presenza o meno di redditi imponibili; la detrazione potrà poi essere fruita in dichiarazione quando troverà capienza nell’imposta lorda; se la capienza è parzialmente o integralmente limitata per assenza di redditi imponibili, potrà essere trasformata in credito d’imposta mediante cessione a terzi o scontata sul corrispettivo. Sarebbe allora opportuno che l’Agenzia rivedesse la propria posizione: l’accesso al superbonus risulterebbe altrimenti precluso per i contribuenti che non hanno capacità contributiva.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti