Giochi d’azzardo: CTD e mandanti rispondono in solido dell’imposta sulle scommesse

News Fisco - Studio Venturin Padova
Responsabile della conservazione: una figura da scegliere con attenzione
26 Febbraio 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Smartworking: Italia fanalino di coda in Europa
26 Febbraio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Soggetti passivi dell’imposta unica sulle scommesse, relativa all’attività di raccolta in Italia, sono tutti gli operatori che gestiscono sistemi di scommesse, indipendentemente dal fatto che operino per proprio conto o per conto di terzi, dalla circostanza che siano o meno titolari di una concessione o dal luogo in cui si trova la loro sede, anche all’estero. La Corte di Giustizia Ue ha dichiarato che non è contraria alla normativa europea la normativa di uno Stato membro che assoggetti ad imposta sulle scommesse i Centri di Trasmissione di Dati stabiliti in tale Stato membro e, in solido e in via eventuale, gli operatori di scommesse, loro mandanti, stabiliti in un altro Stato membro, indipendentemente dall’ubicazione della sede di tali operatori e dall’assenza di concessione per l’organizzazione delle scommesse.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti