Frodi IVA: come provare la buona fede

News Fisco - Studio Venturin Padova
Per la pianificazione degli spettacolo non c’è Iva agevolata
12 Gennaio 2018
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
APE aziendale, isopensione e part time agevolato: vantaggi e costi a confronto
15 Gennaio 2018
News Fisco - Studio Venturin Padova

Le più rilevanti frodi IVA, che hanno spesso carattere transnazionale, sono normalmente basate sulla falsa documentazione sia oggettiva, sia soggettiva. Mentre la prima condotta implica una responsabilità abbastanza evidente dei soggetti che vi partecipano, stante la totale o parziale inesistenza dell’operazione documentata con fattura, la seconda (soggettiva) coinvolge non di rado operatori ignari degli illeciti perpetrati a monte. Per evitare il loro coinvolgimento è pretesa la prova della buona fede, cioè della inconsapevolezza della frode commessa da altri. Di questi temi si parlerà nel corso del VII Forum Tax, organizzato da Wolters Kluwer in partnership con L’Economia del Corriere della Sera e con la collaborazione di ANDAF, in programma a Milano il 23 gennaio 2018.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti