Frode IVA: possono essere utilizzate prove ottenute in un procedimento penale parallelo

DIVIETO DI STIPULA CONTRATTO A TERMINE IN MANCANZA DI VALUTAZIONE DEI RISCHI
17 Ottobre 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova
Giustificativi delle note spese: il processo di dematerializzazione
17 Ottobre 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova

La Corte di Giustizia UE h dichiarato che la direttiva IVA, il principio del rispetto dei diritti della difesa e l’articolo 47 della Carta devono essere interpretati nel senso che essi non sono contrari a una normativa o a una prassi di uno Stato membro secondo la quale, in occasione di una verifica del diritto a detrazione dell’IVA esercitato da un soggetto passivo, l’amministrazione finanziaria è vincolata dalle constatazioni di fatto e dalle qualificazioni giuridiche, da essa già effettuate nell’ambito di procedimenti amministrativi connessi avviati nei confronti dei fornitori di tale soggetto passivo, sulle quali si basano le decisioni divenute definitive che accertano l’esistenza di una frode relativa all’IVA commessa da tali fornitori.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti