Finanziamento del TFR: obbligo di trasparenza nella gara di appalto

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Equo compenso: la Regione Lazio approva la legge che tutela i liberi professionisti
4 Aprile 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Malattia trasporto pubblico locale: risorse ripartite per l’anno 2013
4 Aprile 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

I principi di parità di trattamento e di non discriminazione e l’obbligo di trasparenza, devono essere interpretati nel senso che essi sono applicabili alla stipulazione di una convenzione di adesione tra un datore di lavoro, ente di diritto pubblico, e una cassa previdenziale professionale, per la gestione e l’investimento di contributi per il finanziamento dei trattamenti di fine rapporto – TFR versati ai dipendenti di detto datore di lavoro, anche se la stipulazione di una siffatta convenzione non deriva solo dalla volontà di detto datore di lavoro, ma richiede l’approvazione vuoi del personale, vuoi del comitato aziendale. E’ questa la conclusione della Corte di Giustizia UE nella sentenza del 4 aprile 2019, nella causa n. C-699/17.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti