Estromissione agevolata immobili strumentali: da valutare la convenienza ai fini IVA

News Fisco - Studio Venturin Padova
Manovra di fine anno: un’occasione mancata per riformare il Fisco
18 Gennaio 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
La settimana di Davos e delle banche centrali
20 Gennaio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

È il 31 maggio 2020 l'ultima data utile per approfittare della nuova estromissione agevolata degli immobili strumentali dal patrimonio dell’impresa. Per procedere all’estromissione, all’imprenditore individuale basterà rilevare contabilmente l’operazione (sul libro giornale, se in contabilità ordinaria, ovvero sul registro dei beni ammortizzabili, se in contabilità semplificata) e certificarla, ove previsto, ai fini IVA. Il costo dell'operazione è rappresentato esclusivamente dall'imposta sostitutiva dell'8%. L’estromissione si configura generalmente quale operazione rilevante ai fini IVA e l’imprenditore dovrà emettere autofattura per i beni estromessi; è comunque opportuno valutare la convenienza dell'estromissione sotto il profilo IVA, poiché l'operazione potrebbe rientrare fra le operazioni fuori campo IVA ovvero esenti, ovvero ancora prevedere la rettifica della detrazione.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti