Esenzione IVA per le prestazione mediche: limiti e chiarimenti

News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Trasferimento dati personali all’estero: è richiesta l’adeguatezza del livello di protezione
9 Ottobre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Reddito di Cittadinanza: le istruzioni dell’INPS per la nuova domanda. Il calcolo dei mesi
9 Ottobre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Le prestazioni mediche effettuate a titolo di prevenzione possono beneficiare di esenzione IVA anche nel caso in cui appaia che le persone che sono state oggetto di esami o di altri trattamenti medici a carattere preventivo non soffrono di alcuna malattia o anomalia di salute. Lo ha evidenziato l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 459 del 2020, con cui ha sottolineato che nel caso in cui le prestazioni di servizio di ricerca scientifica e tecnologica non configurino una "prestazione medica", ma si configurano come una vera e propria attività di ricerca i cui risultati rientrano nella disponibilità del Ministero committente, il corrispettivo pagato dal Ministero dovrà essere assoggettato ad IVA con aliquota ordinaria del 22%.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti