Equo compenso: per il Presidente Miani deve essere esteso alle attività professionali con interesse pubblico

News Fisco - Studio Venturin Padova
Credito d’imposta Sud: piano di investimento da rettificare in caso di variazione temporale
2 Aprile 2019
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Operazioni societarie: l’UE semplifica la mobilità transfrontaliera
3 Aprile 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova

L’applicazione dell’equo compenso deve essere esteso quantomeno a tutte le attività professionali che abbiano un carattere di interesse pubblico, ad esempio all’attività svolta dai collegi sindacali. Lo ha sottolineato il Presidente del CNDCEC Massimo Miani, che ha evidenziato come sia una notizia positiva l’istituzionalizzazione del confronto tra Ministero della Giustizia e Ordini professionali attraverso l’apertura del tavolo tecnico sul tema voluto dal sottosegretario Morrone, che vuole anche raccogliere suggerimenti tecnici dalle professioni per predisporre modifiche alla norma sull’equo compenso in tempi rapidi.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti