e-commerce: controlli incrociati per combattere le frodi dell’IVA

News Fisco - Studio Venturin Padova
Covid-19 e criminalità finanziaria: nei crediti d’imposta valorizzare l’intervento dei professionisti
11 Febbraio 2021
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Braccianti agricoli: entro il 25 febbraio domanda per il “trascinamento delle giornate”
12 Febbraio 2021
News Fisco - Studio Venturin Padova

Nella maggior parte degli acquisti online transfrontalieri effettuati dai consumatori UE, i pagamenti sono eseguiti tramite prestatori di servizi di pagamento che sono in possesso di informazioni specifiche sul beneficiario del pagamento, la data, l’importo e lo Stato membro di origine dello stesso. Tali dati sono messi a disposizione degli Stati membri, che devono conservarli nei sistemi elettronici nazionali e trasmetterli al sistema elettronico centrale (CESOP). L’obiettivo finale è effettuare controlli incrociati tra le informazioni sui pagamenti e le informazioni sull’IVA e individuare eventuali frodi. Le informazioni potranno essere usate per accertare, oltre all’IVA, anche altri contributi, dazi e imposte, ma non potranno essere usate per fini diversi (ad esempio, quelli commerciali).Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti