Divieto di licenziamento. Alle aziende (e ai lavoratori) serve altro

News Fisco - Studio Venturin Padova
Modello “F24” anche per le somme da registrazione di atti pubblici e di scritture private autenticate
27 Novembre 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Marchi collettivi: dal 15 dicembre al via le domande per l’agevolazione diretta alla promozione all’estero
30 Novembre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Nel timore che, nell’immediato, la pandemia potesse generare un numero indiscriminato di licenziamenti, il legislatore dell’emergenza ha vietato alle imprese di licenziare i dipendenti fino al 31 gennaio 2021, termine che la legge di Bilancio 2021 proroga al 31 marzo 2021. Il blocco, che riguarda i licenziamenti individuali e collettivi fondati su motivi economici, non potrà durare in eterno e non fa altro che gravare ulteriormente una situazione produttiva ed economica, oltre che sociale, già compromessa. Se nulla verrà fatto per gestire con programmi e progetti di vera politica attiva (e non di semplici “incentivi”) l’impatto degli esuberi strutturali nelle imprese, questo limbo produrrà solo danni. Perché?

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti