Dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici se la non imponibilità deriva da false dichiarazioni d’intento

News Fisco - Studio Venturin Padova
Nel processo tributario di primo grado aumentano gli atti impugnabili
18 Febbraio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
Partecipazioni societarie: quando è possibile conferire in neutralità i diritti reali
18 Febbraio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Commette il reato di dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici il contribuente che effettua cessioni di beni non imponibili a seguito di falsa dichiarazione di intenti del cliente, se gestisce di fatto il trasporto della merce e utilizza doppi documenti. A fornire questa rigorosa interpretazione è la Corte di III sezione penale della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 5711 depositata il 13 febbraio 2020. Una sentenza che appare particolarmente importante trattandosi di illeciti che di frequente sono contestati dall’Amministrazione finanziaria.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti