Decreto Ristori 5: indennizzi con nuovi criteri di calcolo. Automatismo a rischio

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Rivalutazione del TFR in tempo di Covid: regole e procedure di calcolo
26 Gennaio 2021
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Stress lavoro-correlato: disponibile la nuova piattaforma per la gestione dei rischi
26 Gennaio 2021
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

Il decreto Ristori 5 amplierà la platea dei beneficiari, supererà il collegamento degli indennizzi all’andamento cromatico delle Regioni e legherà il calcolo delle perdite a un arco temporale più ampio. L’implementazione di un meccanismo con parametri di riferimento meno “grossolani” potrebbe però rallentare le operazioni di accredito: si "perde", infatti, l'automatismo. Le modifiche sulla base di calcolo per individuare i destinatari e i nuovi criteri su cui misurare gli indennizzi hanno, infatti, bisogno di una nuova piattaforma per l’invio online delle domande. Ciò imporrà un ulteriore invio di dati da parte di imprese e autonomi beneficiari dell’indennizzo; dati che, si auspica, potranno essere autocertificati, ma che in ogni caso dovranno essere perlomeno verificati (asseverati?) dai professionisti che assistono le imprese.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti