Decreto Rilancio: maggiore flessibilità al mercato dei certificati bianchi

News Fisco - Studio Venturin Padova
Lo sconto IRAP di giugno fa il pieno di dubbi (di incostituzionalità) e ingiustizie
1 Giugno 2020
Circolare CP 11 del 03 giugno 2020 – COVID-19 L’INFEZIONE NEL LAVORO E’ QUALIFICATA COME INFORTUNIO
3 Giugno 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

Nuovi interventi a sostegno del meccanismo dei certificati bianchi sono previsti dal decreto Rilancio. Per rispondere alle richieste degli operatori preoccupati dalla carenza di tali certificati, che costituiscono il principale meccanismo di incentivazione dell'efficienza energetica nel settore industriale, è prevista proroga della chiusura dell’anno d’obbligo 2019 del mercato di questi tioli energetici dal 15 aprile 2020 al 30 novembre 2020. Una boccata d’ossigeno attesa già da un po’, considerata la situazione di scarsa liquidità in cui versa il meccanismo nel suo complesso. E’ inoltre previsto che le unità di cogenerazione ad alto rendimento, entrate in esercizio dal 1° gennaio 2019, possano anticipare l’inizio del periodo di rendicontazione alla data di entrata in esercizio di ciascun nuovo impianto e non attendere il 1° gennaio dell’anno successivo, come stabilito dalla previgente normativa: il fine è quello di incrementare la liquidità di certificati immessi sul mercato.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti