Cuneo fiscale e bonus Renzi: cosa cambia in busta paga con il decreto Rilancio

News Fisco - Studio Venturin Padova
Versamento accise: quando è consentita la compensazione con crediti per altre imposte
18 Maggio 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Licenziamento per motivi economici: scaduto il divieto. Lavoratori senza tutele?
19 Maggio 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Il decreto Rilancio prevede che il bonus Renzi di 80 euro e il trattamento integrativo di 100 euro, spettanti, rispettivamente, fino al 30 giugno 2020 e dal 1° luglio 2020 ai dipendenti sono riconosciuti anche se il lavoratore risulti incapiente per effetto del minor reddito di lavoro dipendente prodotto nell'anno 2020 a causa delle conseguenze connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19. In pratica, il sostituto d’imposta, con riferimento al periodo nel quale il lavoratore fruisce degli ammortizzatori sociali speciali concessi dal decreto Cura Italia, deve riconoscere tali benefici, assumendo come base di calcolo del reddito la retribuzione contrattuale che sarebbe spettata in assenza dell'emergenza sanitaria da Coronavirus.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti