Crisi d’impresa: termini e modalità per le segnalazioni nelle procedure di allerta

News Fisco - Studio Venturin Padova
Rivalutazione dei beni d’impresa: credito d’imposta in caso di mancato utilizzo edificatorio
6 Febbraio 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova
Spese di manutenzione sostenute dopo la scadenza della concessione: da dedurre nell’esercizio
7 Febbraio 2019
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

L’Agenzia delle Entrate, l’INPS e l’agente della riscossione devono avvisare il debitore, mediante PEC o mediante raccomandata con avviso di ricevimento, che la sua esposizione debitoria ha superato una determinata soglia critica e, in caso di inattività del debitore, devono procedere senza indugio ad inoltrare una segnalazione all’OCRI. Sarà poi l’OCRI tenuto a inoltrare la stessa informazione agli organi di controllo. E’ quanto prevede il Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza. La mancata osservanza dell’obbligo di segnalazione al debitore comporta conseguenze molto rilevanti: quali sono?

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti