Crisi d’impresa: segnalazione dell’INPS per il mancato versamento dei contributi

Scadenzario Lavoro
05 Aprile 2019: Iscritti all’EPAP: versamento contributi primo acconto 2019
5 Aprile 2019
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Via libera al decreto Crescita: sgravi, incentivi fiscali e rilancio degli investimenti
5 Aprile 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Nel quadro delle procedure di allerta, il Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza prevede l’obbligo per i creditori pubblici qualificati (INPS, Agenzia delle Entrate, Agente della riscossione) di segnalazione delle imposte o dei contributi previdenziali scaduti e non versati. Al debitore, ricevuto l’alert, sono assegnati 90 giorni per estinguere il debito con pagamento rateale, ovvero per presentare istanza di composizione assistita della crisi o domanda per l'accesso ad una procedura di regolazione. Questa procedura non si attiva se il debitore documenta di essere titolare di crediti d’imposta o di altri crediti verso le pubbliche amministrazioni.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti