Crisi d’impresa: quali sono gli accordi negoziali stragiudiziali per il riequilibrio finanziario

News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Appalti, digitalizzazione e incentivi alle assunzioni: come cambierà il volto del Paese
31 Maggio 2021
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Decreto Semplificazioni in vigore: superbonus e subappalto con nuove regole
1 Giugno 2021
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

Gli accordi in esecuzione di piani attestati di risanamento e quelli di ristrutturazione dei debiti sono gli strumenti negoziali stragiudiziali previsti dal Codice della crisi d’impresa per garantire il risanamento della esposizione debitoria ed assicurare il riequilibrio finanziario. Entrambi garantiscono all’imprenditore la possibilità di uscire dallo stato di difficoltà economica proponendo ai creditori un piano che consenta il risanamento aziendale. Differente è, invece, il contesto in cui operano. Mentre nel caso degli accordi in esecuzione i creditori saranno pagati distintamente e sulla base della loro adesione al piano, l’accordo di ristrutturazione dei debiti, pur verificato dal giudizio del professionista indipendente, è omologato in tribunale. Se ne parlerà al Master Crisi d’impresa e dell’insolvenza, organizzato da Wolters Kluwer, al via dal 4 giugno.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti