Crisi d’impresa: la riforma sana lacune ed incongruenze degli effetti penali

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
INPS e INAIL, nuova governance per gli Enti in attesa di un “traghettatore”
2 Marzo 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Pace contributiva: dall’INPS il modello per fare domanda
4 Marzo 2019
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

Sono molte le disposizioni di carattere penale presenti nel Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza. Si va dall’esclusione della sospensione feriale dei termini per i reati “ex fallimentari”, all’individuazione dei soggetti legittimati a costituirsi parte civile nel processo penale a tutela della massa dei creditori, alle norme concernenti l’amministrazione dei beni sottoposti a sequestro preventivo e a confisca, fino al rafforzamento della tutela dei creditori dinanzi al sequestro preventivo finalizzato alla confisca. Con il nuovo Codice si attua, quindi, una riforma imponente della materia con l’obiettivo di rimuovere lacune ed incongruenze. Quali gli impatti per imprese e professionisti?

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti