Controlli a distanza e autorizzazione INL: cosa fare se cambia la titolarità dell’azienda

News Fisco - Studio Venturin Padova
Precompilata 2019: proroga all’8 marzo per gli amministratori di condominio
27 Febbraio 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Assunzione disabili: ecco la procedura per ottenere il rimborso INAIL
28 Febbraio 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

In caso di fusione, cessione, incorporazione, affitto d’azienda o di ramo d’azienda, l’impresa che ha installato impianti audiovisivi o altri strumenti di controllo a distanza dell’attività dei lavoratori deve rinnovare le procedure di accordo in sede sindacale o la richiesta di autorizzazione all’Ispettorato nazionale del lavoro? Al quesito ha dato risposta l’INL con la lettera circolare n. 1881 del 2019. La soluzione, evidenzia l’Ispettorato, va ricercata non nei profili formali legati alla titolarità dell’impresa, ma negli aspetti sostanziali che riguardano la possibile modifica delle condizioni e dei presupposti di fatto che avevano consentito l’installazione degli impianti.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti