Contratto a termine assistito: come si svolge la procedura telematica con l’INL

Scadenzario Lavoro
12 Ottobre 2020: Fondi di previdenza integrativa e assistenziale: versamento contributi trimestrali
12 Ottobre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
Bonus per gli aumenti di capitale: quanto conviene?
12 Ottobre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Il datore di lavoro ed il lavoratore, una volta raggiunto il massimale di durata previsto dalla legge (pari a 24 mesi) o dai contratti collettivi (di durata variabile), possono stipulare un ulteriore contratto a tempo determinato della durata massima di 12 mesi. Tale contratto, denominato “contratto assistito”, va sottoscritto dinanzi ad un funzionario dell’Ispettorato del lavoro e prevede l’indicazione di una delle causali ordinarie da individuare tra esigenze temporanee e oggettive, estranee all'ordinaria attività, nonchè esigenze di sostituzione di altri lavoratori ed esigenze connesse a incrementi temporanei, significativi e non programmabili, dell’attività ordinaria. Con il decreto Semplificazioni anche tale procedimento può essere svolto con modalità telematica.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti