Contratti a termine: deroga “una tantum” al numero massimo di proroghe e rinnovi

News Fisco - Studio Venturin Padova
Fideiussione: spetta il rimborso dei costi se il prodotto oggetto dell’operazione era esente da accise
16 Settembre 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Terzo settore: firmato il decreto attuativo del Registro unico nazionale
17 Settembre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Con la nota n. 713 del 2020 l’Ispettorato nazionale del lavoro fornisce indicazioni su diversi punti del decreto Agosto. In merito ai contratti a termine si registra una posizione di apertura da accogliere con favore in un periodo in cui l’occupazione registra cali pesanti. L’Ispettorato, infatti, accede ad una lettura più ampia e flessibile del decreto Agosto, considerando la proroga o il rinnovo a-causale quale deroga “una tantum” alla disciplina ordinaria applicabile fino al 31 dicembre 2020. Ne consegue che, laddove il rapporto sia stato già oggetto di 4 proroghe sarà comunque possibile prorogarne ulteriormente la durata per un periodo, così come sarà possibile rinnovarlo.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti