Compensazioni fiscali: anticipare una dichiarazione “provvisoria” espone a sanzioni

News Fisco - Studio Venturin Padova
Valute estere: fissato il cambio di dicembre 2019
17 Gennaio 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
EU Person responsible for regulatory compliance: new role and responsibilities in companies
20 Gennaio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Le nuove regole sulle compensazioni, unite al termine di presentazione delle dichiarazioni Redditi e IRAP fissato al 30 novembre, potrebbero spingere i contribuenti – una volta disponibili modelli, specifiche tecniche, software e moduli di controllo – ad anticipare la presentazione di una dichiarazione dei redditi “provvisoria” per indicare la spettanza di un approssimativo credito d’imposta “vistato”, sbloccando subito la compensazione in F24 per gli importi superiori a 5.000 euro. In una successiva dichiarazione correttiva nei termini, i contribuenti potrebbero indicare il credito d’imposta effettivamente spettante. Se, però, si dovessero rivelare assenti i presupposti costitutivi del credito, allora si integrerebbe un’ipotesi di utilizzo in compensazione di crediti inesistenti. Con importanti conseguenze a livello sanzionatorio.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti