Codice identificativo IVA: la rilevanza sostanziale spiegata dalla Commissione UE

News Fisco - Studio Venturin Padova
Usura: tassi effettivi globali medi dal 1° ottobre al 31 dicembre 2019
30 Settembre 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
I redditi del socio di capitali non sono soggetti a contributi previdenziali
30 Settembre 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova

La Commissione europea ha pubblicato le bozze delle note esplicative relative alle “misure rapide” (quick fixes) approvate dalla direttiva n. 2018/1910/UE e dal regolamento n. 2018/1912/UE, in vigore dal 1° gennaio 2020. Tra le misure che faranno da ponte al passaggio al regime IVA definitivo degli scambi intra-UE, in vigore dal 1° luglio 2022, assume rilevanza il riconoscimento del numero di identificazione IVA del cessionario quale requisito sostanziale per applicare l’esenzione IVA delle cessioni intra-unionali di beni. Le note esplicative, al riguardo, chiariscono la portata della novità, anche in relazione a specifiche situazioni che possono manifestarsi nell’operatività delle aziende.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti