Cina e controllo delle esportazioni: attenzione ai nuovi obblighi per le imprese italiane (e dell’UE)

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Cumulo pensioni con redditi da lavoro autonomo: comunicazione all’INPS entro il 10 dicembre
4 Dicembre 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Ilva, lo Stato ritorna nell’acciaio. In Europa si decide sul Recovery Fund
7 Dicembre 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

La nuova legge in materia di “export control”, adottata dalla Repubblica Popolare Cinese il 1° dicembre 2020, avrà un forte impatto per gli operatori nazionali ed unionali. Aumentano le regole e gli adempimenti: l’impresa importatrice dovrà, infatti, fornire nuove certificazioni al proprio partner commerciale, nonché impegnarsi nei confronti delle autorità cinesi a non utilizzare i prodotti controllati (beni a duplice uso, tecnologie e servizi) per scopi diversi da quelli certificati, assicurando altresì che gli stessi non saranno consegnati a soggetti terzi senza il consenso dell’autorità che ha rilasciato l’autorizzazione ad esportare. Inoltre, le autorità della Cina potranno prevedere delle sanzioni inibitorie dei rapporti commerciali e l’inserimento in una black list per gli importatori che violano le nuove disposizioni.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti