Cessione di ramo d’azienda: irrilevante il valore definito per l’imposta di registro se non corroborato da ulteriori elementi

News Fisco - Studio Venturin Padova
Regime del margine: onere della prova a carico del contribuente
30 Luglio 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
CIGO E FIS per Covid-19: quali sono le responsabilità dei datori di lavoro?
31 Luglio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Con l’ordinanza n. 16393, depositata il 30 luglio 2020, la Corte di Cassazione ha chiarito che in tema di imposte sui redditi, la norma di interpretazione autentica introdotta dal decreto internazionalizzazione, avente efficacia retroattiva, esclude che l’Amministrazione possa determinare in via induttiva la plusvalenza realizzata dalla cessione di immobili e di aziende solo sulla base del valore dichiarato, accertato o definito ai fini dell’imposta di registro (ipotecaria e catastale). L’Ufficio deve infatti individuare ulteriori indizi, gravi precisi e concordanti, che supportino l’accertamento del maggiore corrispettivo rispetto a quanto dichiarato dal contribuente, su cui grava la prova contraria.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti