Cessione di beni in sede di concordato preventivo: il trattamento fiscale

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Autorimesse e noleggio automezzi: rinnovato il CCNL
31 Ottobre 2019
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Arrivano le trimestrali italiane (e non solo). Lagarde alla Bce
4 Novembre 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova

Alle plusvalenze e alle minusvalenze derivanti dalla cessione dei beni immobili non strategici all'esercizio dell'attività d'impresa nell'ambito di un concordato preventivo in continuità aziendale, sono applicabili le regole generali di determinazione del reddito d'impresa, con la conseguenza che le stesse concorrono a formare il reddito nell'esercizio di competenza. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 462 del 31 ottobre 2019, con cui ha chiarito che diversamente, nelle procedure di concordato fallimentare o preventivo liquidatorio, la sopravvenienza attiva è del tutto detassata.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti