C’è rapporto di portierato se l’alloggio condominiale è in comodato gratuito

News Fisco - Studio Venturin Padova
Agli ammendanti si applica l’aliquota IVA del 4 per cento
27 Agosto 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Indennità Covid-19 ai lavoratori: primi chiarimenti INPS sul decreto Agosto
28 Agosto 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

In caso di alloggio concesso dal condominio in comodato gratuito a un soggetto che svolga “spontaneamente” una serie di attività a favore del condominio stesso, la Corte di Cassazione riconosce la sussistenza di un rapporto di lavoro di portierato di fatto di tipo subordinato. La concessione dell’alloggio in comodato gratuito in cambio di attività “volontarie” del lavoratore è sempre stata riconosciuta come elemento che fa presumere la subordinazione del portiere. In definitiva, la rilevata continuità della prestazione, l'inserimento del lavoratore nella struttura datoriale e l'assenza di rischio d'impresa costituiscono indici della natura subordinata del rapporto dii lavoro e la concessione in godimento dell'alloggio, sebbene formalmente legittimata dal contratto di comodato, viene in realtà ricondotta al rapporto di portierato.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti