Cassa integrazione. Platea dei lavoratori e termini di invio: le novità del decreto Ristori bis

News Fisco - Studio Venturin Padova
Le regole sul rifiuto delle fatture PA lasciano ancora irrisolti alcuni problemi
9 Novembre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
Ristori bis: nuovi coefficienti e rischio caos per il calcolo degli indennizzi
9 Novembre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

In arrivo due importanti novità per la Cassa integrazione con causale COVID- 19. A prevederle è il decreto Ristori bis, approvato dal Consiglio dei Ministri e in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Il decreto legge estende, infatti, il riconoscimento dei trattamenti di integrazione salariale anche ai lavoratori in forza al 29 ottobre 2020. Un’altra modifica riguarda la rimessione nei termini prevista dal decreto Ristori. La nuova formulazione prevede la proroga al 15 novembre 2020 dei termini decadenziali di invio delle domande di accesso ai trattamenti di integrazione salariale e di trasmissione dei dati necessari per il pagamento o per il saldo che si collocano tra il 1° e il 30 settembre 2020.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti