Buoni pasto elettronici: in arrivo il “Pos unico” per gli esercenti

News Fisco - Studio Venturin Padova
Se l’Ufficio contesta fatture oggettivamente inesistenti non deve dimostrare la malafede del contribuente
17 Settembre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
Beni anti-Covid: quando si applica l’IVA agevolata
18 Settembre 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

Per l’utilizzo dei buoni pasto in forma elettronica, dovrà essere garantito agli esercizi convenzionati un unico terminale di pagamento: bar, ristoranti e supermercati non dovranno più dotarsi di diversi Pos per ogni singolo ticket elettronico presentato dai lavoratori. Lo prevede la legge di conversione del decreto Semplificazioni al fine di alleggerire gli oneri degli esercenti e facilitare l’utilizzo del ticket restaurant. Peraltro, il “Pos unico” per i buoni pasto elettronici contribuirà a una minore circolazione di contanti a favore di un aumento della moneta in formato elettronico, con effetti positivi anche sul fronte della lotta contro l’evasione fiscale. Per le modalità di attuazione delle nuove disposizioni sarà necessario attendere un apposito regolamento in materia di servizi sostitutivi di mensa, sotto forma di decreto del Ministero dello Sviluppo Economico di concerto con Ministero dei Trasporti ed ANAC.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti