Brexit: dalla Commissione UE le linee guida per le imprese in caso di no-deal

News Fisco - Studio Venturin Padova
Precompilata 2019: integrato l’elenco dei nuovi oneri detraibili e deducibili
12 Aprile 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Trattamento di fine servizio per i dipendenti pubblici con IRPEF ridotta
15 Aprile 2019
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

Dalla scorsa riunione del Consiglio UE emergono ancora indecisioni sui tempi della Brexit, sulle modalità da applicare e sui possibili effetti. In attesa dell’evolversi della situazione la Commissione UE, anticipando eventuali decisioni, ripropone gli orientamenti ed i corretti comportamenti che dovranno tenere le imprese, che hanno rapporti con il mercato britannico, in caso di no-deal. Per evitare perturbazioni nel caso di “hard Brexit” le imprese coinvolte devono, quindi, prepararsi e completare le procedure amministrative necessarie prima dell'addio definitivo. In particolare, se l'attività dell'azienda dipende da certificati, licenze o autorizzazioni rilasciati dalle autorità del Regno Unito questi potrebbero non essere più validi nell’UE. Come fare?

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti