Bancarotta fraudolenta, anche l’operazione di fusione è una condotta distrattiva

News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Coronavirus: quali regole e divieti?
10 Marzo 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Nuova strategia industriale: Europa verde, digitale e competitiva a livello mondiale
10 Marzo 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

In tema di reati fallimentari, anche l’operazione di unione per fusione di società in cui il fallimento riguarda solo una delle società trasformate, può costituire condotta distrattiva, in quanto i rapporti giuridici facenti capo a ciascuna delle predette imprese non si estinguono, ma si trasferiscono alla società derivante dalla fusione, quando sia dimostrata, da una valutazione ex ante ed in concreto, la pericolosità della stessa operazione per la società poi fallita. Questo è il principio di diritto enunciato dalla Corte di Cassazione nella sentenza n. 9398 depositata il 10 marzo 2020.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti