Avviso di liquidazione: nulla la motivazione per relationem se il presupposto non è conosciuto dall’erede

News Fisco - Studio Venturin Padova
Eredità del de cuius devolvibile solo a favore degli eredi in vita alla data della successione
13 Febbraio 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Contratti a termine: le due regole da seguire per non essere sanzionati
14 Febbraio 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova

Con l’ordinanza depositata il 13 febbraio 2019, la Corte di Cassazione ha chiarito che l’obbligo di motivazione degli atti tributari può essere adempiuto anche per relationem, a condizione che questi ultimi siano allegati all’atto notificato, ovvero che lo stesso ne riproduca il contenuto essenziale, oppure che gli atti richiamati siano già legalmente ed integralmente conosciuti dal contribuente. Ove non ricorrano tali condizioni, l’accertamento è illegittimo in quanto privo di una congrua motivazione, senza che la stessa possa essere integrata successivamente in giudizio dall’Amministrazione finanziaria.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti