Avviamento derivato iscritto in bilancio: legittimo il controllo dell’Agenzia delle Entrate

News Fisco - Studio Venturin Padova
Notifica delle cartelle: quando è obbligatoria la raccomandata informativa
13 Luglio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
Attività effettuata in project financing: il trattamento fiscale ai fini Iva
13 Luglio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

In tema di dichiarazione dei redditi di una società, quale che sia il valore del libro risultante dal suo bilancio regolarmente approvato dall’assemblea dei soci e con il consenso del collegio sindacale, l’Amministrazione finanziaria può sempre sindacare la deducibilità dei relativi costi, ove dimostri che non sia stato iscritto a bilancio il valore reale del bene materiale o immateriale, ma altro valore in violazione del principio dell’art. 2423 cc, in forza del quale l’imprenditore deve iscrivere tutte le poste in bilancio al loro valore reale, non potendo inserire poste inesistenti o sopravvenute. A stabilire questo principio, è la Corte di Cassazione nell’ordinanza n. 14872 depositata il 13 luglio 2020.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti