Autoliquidazione INAIL 2020-2021: attenzione alle modalità di calcolo per evitare le sanzioni

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Il vaccino anti Covid-19 e la responsabilità delle aziende. Il dibattito continua…
30 Gennaio 2021
News Fisco - Studio Venturin Padova
Lotteria degli scontrini al via dal 1° febbraio
1 Febbraio 2021
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Per l’autoliquidazione relativa alla regolazione 2020 ed alla rata 2021, l’INAIL ha implementato le proprie procedure interne allo scopo di adeguare le basi di calcolo nel momento in cui dovesse intervenire una modifica del rapporto assicurativo che incida sulla determinazione del premio di rata o di regolazione. L’obiettivo è limitare al massimo possibili difformità sul calcolo, tuttavia resta sempre il fatto che il datore di lavoro non ha la certezza immediata della correttezza del suo operato perché l’INAIL non certifica i conteggi AL.PI. ed effettua le verifiche degli invii tramite file dopo la scadenza del termine di pagamento. Questa situazione ha un notevole impatto sulla gestione delle rateazioni mensili a rate continuative e costanti e potrebbe esporre il datore di lavoro a possibili sanzioni.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti