Auto aziendali concesse in uso dal 1° luglio, ma immatricolate prima: come calcolare il fringe benefit

News Fisco - Studio Venturin Padova
Cancellazione saldo e acconto Irap: cosa fare in caso di riorganizzazione aziendale
27 Ottobre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Cassa integrazione: proroga di 6 settimane fino al 31 gennaio 2021
28 Ottobre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Nel caso di auto aziendale assegnata al dipendente dopo il 1° luglio, ma immatricolata prima di tale data, non è possibile applicare né la vecchia normativa sui fringe benefit, né le nuove regole introdotte dalla legge di Bilancio 2020. Sarà allora necessario determinare il valore del benefit calcolando prima il valore normale per l’uso privato dell’auto (ad esempio, individuando il prezzo o il corrispettivo mediamente praticato in condizioni di libera concorrenza, oppure facendo riferimento a listini e tariffe), e poi sottraendo dal valore normale l’utilizzo effettuato nell’interesse del datore di lavoro. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 46/E del 2020, che scioglie alcuni dubbi in tema di tassazione dei veicoli aziendali concessi in uso promiscuo ai dipendenti.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti