Associazioni non riconosciute: quando le modifiche statutarie richiedono l’atto pubblico

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Nel Ddl Malattia tutele inedite per i liberi professionisti
22 Ottobre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
TARI e TEFA: la modalità di versamento unificato con pagoPA
22 Ottobre 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ritiene che la presenza in un ente di tipo associativo di un atto costitutivo redatto con atto pubblico in assenza di una specifica prescrizione normativa, possa inficiare la validità di successive delibere modificative risultanti da una semplice scrittura privata. Questo a condizione che, attraverso l’atto costitutivo o lo statuto in vigore, gli associati non abbiano stabilito la necessità della forma pubblica per le modifiche.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti