Appalti, esclusione per irregolarità fiscali non definitive non conforme alle direttive UE

News Fisco - Studio Venturin Padova
Agli ammendanti si applica l’aliquota IVA del 4 per cento
27 Agosto 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Indennità Covid-19 ai lavoratori: primi chiarimenti INPS sul decreto Agosto
28 Agosto 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Al fine di adeguarsi alla normativa comunitaria in tema di appalti, il decreto Semplificazioni (sul quale la Commissione Affari Costituzionali del Senato ha iniziato a votare gli emendamenti), ha modificato il Codice dei contratti pubblici concedendo alle stazioni appaltanti la facoltà di escludere l'operatore economico che non ha ottemperato al pagamento di debiti tributari e contributivi “non definitivamente accertati”. Tuttavia, tale ultimo inciso, mera ideazione del legislatore italiano, conferisce alla norma un senso non conforme alla ratio comunitaria, che richiama esclusivamente gli obblighi di pagamento di imposte e contributi, ovvero quelli gravanti sull'operatore prima della presentazione della domanda di partecipazione.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti