Anche split payment e reverse charge rientrano nella soglia del 10 per cento

News Fisco - Studio Venturin Padova
Conclusione di una conciliazione giudiziale: quale trattamento fiscale ai fini IVA
22 Settembre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
Accertamenti bancari: la modifica ha natura sostanziale e non opera retroattivamente
22 Settembre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Per il calcolo della soglia del 10 per cento dell’ammontare dei ricavi o compensi, tra i versamenti è ricompresa anche l’IVA assolta dal committente in regime di inversione contabile e l’Iva relativa alle operazioni rese dalle imprese appaltatrici, affidatarie o subappaltatrici alla Pa, obbligata allo split payment. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 53 del 22 settembre 2020, con cui ha ricordato che in tutte e due le ipotesi, per contrastare comportamenti fraudolenti, l’obbligo di versare l’Iva è trasferito dall’impresa appaltatrice, affidataria o subappaltatrice al committente, pubblico o privato.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti