Anche l’esecutore testamentario è tenuto al pagamento dell’imposta di successione

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Diritto di soggiornare: il termine ragionevole per cercare un posto di lavoro
18 Settembre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
Conferimento di meri diritti di usufrutto: inapplicabilità del regime del realizzo controllato
18 Settembre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Nell’ambito del pagamento dell'imposta di successione, fino a quando l'eredità non è stata accettata, o non è stata accettata da tutti i chiamati, i chiamati all'eredità, o quelli che non hanno ancora accettato, e gli altri soggetti obbligati alla dichiarazione della successione, esclusi i legatari, rispondono solidalmente dell'imposta nel limite del valore dei beni ereditari rispettivamente posseduti. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 379 del 18 settembre 2020. Poiché l'esecutore testamentario è tra i soggetti obbligati a presentare la dichiarazione di successione ed è possessore dei beni dell'eredità, è tenuto al pagamento dell'imposta di successione.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti