Amministratore sanzionabile solo se ha commesso la violazione nel proprio esclusivo interesse

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Dimissioni telematiche: obbligo delega e PIN per i soggetti abilitati
10 Novembre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
Aperture partite Iva in aumento del 3% nel terzo trimestre del 2020
10 Novembre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 25135 depositata il 10 novembre 2020, ha precisato come l’amministratore dell’impresa risponda personalmente della violazione commessa solo se viene dimostrato che lo stesso abbia agito nel proprio interesse esclusivo, usando la società come scudo per non subire le conseguenze dell’illecito posto in essere. In caso contrario, eccezionalmente si deroga al principio generale della responsabilità personale della sanzione, la quale va a colpire il soggetto giuridico (società) effettivo beneficiario della violazione tributaria.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti