Accollo del debito d’imposta altrui con divieto di compensazione

News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Crisi d’impresa: indici di allerta con approccio gerarchico
26 Ottobre 2019
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Cambio della guardia alla BCE, mentre USA e Giappone decidono sui tassi
28 Ottobre 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova

Il debito tributario oggetto di accollo non può essere estinto utilizzando in compensazione i crediti vantati dall’accollante nei confronti dell’Erario. È quanto stabilisce il decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2020, prevedendo espressamente il divieto di utilizzare in compensazione nel modello F24 i crediti dell’accollante. Per rafforzare ulteriormente tale divieto le nuove norme prevedono che i versamenti in accollo effettuati con l’utilizzo di crediti in compensazione si debbano considerare tamquam non esset, con la conseguente applicazione delle sanzioni sui soggetti interessati.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti