Accertamenti bancari: l’assoluzione in sede penale non basta

News Fisco - Studio Venturin Padova
IVA agevolata solo per cessioni di beni anti-Covid con finalità sanitarie
16 Ottobre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
Il rimborso IRAP non spetta alle imprese operanti con la PA sulla base di tariffa remunerativa
16 Ottobre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

In tema d'imposte sui redditi, la presunzione legale relativa, della disponibilità di maggior reddito, desumibile dalle risultanze dei conti bancari, non è riferibile ai soli titolari di reddito di impresa o da lavoro autonomo, ma si estende alla generalità dei contribuenti. Lo ha confermato la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 22418 del 15 ottobre 2020. Le operazioni bancarie di versamento, in particolare, hanno valore presuntivo nei confronti di tutti i contribuenti, i quali possono contrastarne l'efficacia dimostrando che dette movimentazioni sono incluse nel reddito soggetto ad imposta o sono irrilevanti. Non è, invece, sufficiente la sentenza di assoluzione in sede penale, per provare che le somme non siano riconducibili all’attività di lavoro autonomo.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti